L’ACCURACY CUBE funziona gia’ a pieno regime

13 Apr 2022

ACCURACY CUBE claim L’ACCURACY CUBE funziona gia’ a pieno regime

Lo scorso novembre si è conclusa la chiusura del nuovo polo produttivo avanzato, mettendo il tocco finale ad un progetto realizzato negli ultimi due anni e che sta già dando i suoi frutti. Gli avanzati processi di lavorazione che vengono svolti all’interno sono stati progettati e realizzati da mesi ed i risultati sono già brevettati.

“Si tratta di un progetto molto potente che ha comportato un cambio completo del chip per tutti noi coinvolti”. Così direttore dello sviluppo strategico e capo di Accuracy Cube, riassume quanto sta accadendo all’interno dello spettacolare spazio bianco di 1.200 metri quadrati che ospita il workshop JUARISTI. Da quando è entrato in funzione, circa un anno fa, il centro di produzione avanzato ha rivoluzionato il modo di intendere la produzione in JUARISTI. 

“Abbiamo dovuto imparare molto, progettare processi completamente nuovi e lavorare ogni giorno sul miglioramento continuo, ma abbiamo iniziato a vedere i risultati sin dal primo momento”. Il processo Accuracy Best+ si basa sulle tecniche di Lean Manufacturing e ha un obiettivo chiaro: ottimizzare i processi di preparazione, regolazione e verifica per garantire le prestazioni ottimali di tutti i componenti prima dell’assemblaggio finale. “I nostri processi ora sono molto più precisi. Prima, se c’era qualche disallineamento che ostacolava le prestazioni della macchina, compariva dopo il montaggio e bisognava smontarla e controllare tutti i componenti. Questa fase poteva durare diverse settimane, mentre ora siamo riusciti ad eliminarla completamente, aumentando notevolmente la produttività ”. 

Il cambio di mentalità che ha messo la precisione al centro di tutte le attività JUARISTI

Il team di Accuracy Cube è composto da 15 professionisti dediti esclusivamente al centro di produzione avanzata, tra cui molti giovani che sono stati formati dalle basi. “Avere una squadra giovane ha facilitato il cambio di mentalità, perché ogni trasformazione di questo tipo ha una forte componente emotiva che va superata”, spiega Gogortza. Nel processo, hanno dovuto imparare a lavorare con nuove attrezzature, strumenti e utensili, è stato di aiuto anche il fatto che il team di mentori che li sta formando è composto da alcuni dei profili più esperti dell’azienda. “Abbiamo un operatore nel settore della rettifica che è probabilmente uno dei migliori del Paese, e forse anche del mondo”.

La vera criticità che l’Accuracy Cube ha contribuito a migliorare è il processo di rettifica e successiva verifica di parti delle teste e dei componenti strutturali. Ciò ha consentito a JUARISTI di aumentare la capacità di rettifica in-house e ha aggiunto la capacità di misurare e verificare ogni pezzo con una macchina di misurazione (CMM) per grandi volumi del marchio Zeiss, la più precisa per questo volume di lavoro. (raggiunge precisioni di 3-5 µm su volumi completi e meno di 1 µm su parti piccole). “La rettifica è qualcosa che non possiamo esternalizzare perché nessuno lavora con le nostre tolleranze. Può sembrare un’esagerazione, ma nella produzione noi di JUARISTI eseguiamo tecniche di rettifica di prim’ordine a livello internazionale, con tolleranze praticamente di 0 mm, e quando abbiamo cercato di affidare alcune lavorazioni a terzi ci hanno detto che offrire quei risultati era impossibile per loro “.

Attrezzature top di gamma

Con la nuova attrezzatura, JUARISTI può rettificare, verificare e ricontrollare internamente tutte le parti critiche, con elevata produttività e massima precisione. È un processo più complesso e dettagliato, in cui devono essere stabilite molti punti cardine di verifica. “All’inizio ci ha dato grattacapi per motivare tutte le persone coinvolte perché richiedeva molti più dettagli, ma hanno capito molto velocemente, perché il risultato è molto gratificante in termini di precisione ed efficienza”.

Nei prossimi mesi, il centro di produzione farà un nuovo salto di qualità con l’integrazione della macchina più recente della sua dotazione. Si tratta di una tracciatrice (Jig borer) prodotta internamente da JUARISTI che potrà effettuare operazioni di fresatura e incorporerà anche un modulo di rettifica, che aumenterà ulteriormente la capacità di lavorazione dell’officina, aumentando la produttività dell’azienda. La TH3 Jig Borer è appositamente progettata per garantire stabilità termica e ottenere la massima precisione nei componenti. Presenta dettagli tecnici che la rendono una soluzione particolarmente precisa. Grazie a questa macchina, il centro sarà perfettamente attrezzato per ospitare tutti i processi di produzione avanzati dell’azienda.


juaristi

A proposito di JUARISTI

In JUARISTI siamo esperti nel fornire soluzioni di alta qualità per le operazioni di lavorazione. Il nostro catalogo copre un'ampia gamma di configurazioni di fresatrici, alesatrici e centri multifunzione. Ci contraddistinguono la robustezza, l'affidabilità e la precisione dei nostri prodotti, la stretta collaborazione con il cliente con progetti chiavi in mano e lo sviluppo di innovazioni con un valore differenziale per competere a livello globale.